Andrea Mastroni presenta Melancholia, un viaggio attraverso le grandi arie di Händel

Ai primi di dicembre uscirà per il mercato internazionale Melancholia (Egea Music), un album di arie del più importante compositore del periodo barocco dell’opera italiana, il tedesco naturalizzato inglese Georg Friedrich Händel, che il riconosciuto basso italiano Andrea Mastroni ha da poco registrato insieme all’Orchestra Accademia dell’Annunciata diretta da Riccardo Doni. Questo nuovo disco si concentra su arie poco note pensate per le corde di un basso profondo, soprattutto per il cantante Antonio Montagnana – opere come Ezio e Orlando-, un interprete straordinario che, grazie al suo talento e alle sue doti, ha ispirato al compositore personaggi appositamente creati per un basso, un ruolo che all’epoca aveva poca presenza nel teatro musicale di fronte all’assoluto protagonismo delle primedonne o dei castrati. “Cercando materiale per questo album”, dice Andrea Mastroni, “mi sono trovato di fronte ad una personalità artistica al servizio di una ‘parola scenica’ ante litteram a tutto tondo e di un clima drammaturgico fortemente espressivo”. Il cantante italiano ha voluto incarnare alcuni dei personaggi a cui questo straordinario artista ha dato vita consentendo al genio di Handel la creazione di ruoli dal forte impatto teatrale.

Il repertorio di Melancholia comprende anche arie per altri importanti artisti dell’epoca, come Gustavus Waltz e Giuseppe Mari Boschi, che hanno dato vita a opere come Ariodante, Riccardo I Re d’Inghilterra e Aci, Galatea e Polifemo, un tour de force che sarà presentato ufficialmente a Milano il 4 febbraio 2018 e che riporta in vita un repertorio oggi quasi dimenticato.

(Visited 13 times, 1 visits today)
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Alessandra Giorda - P.IVA 11290670014

Realizzato da Escamotages