Davinia Rodríguez inizia la stagione al San Carlo di Napoli

Il soprano delle Canarie tornerà nel ruolo di Amelia Grimaldi di Simon Boccanegra a Napoli dopo un gala lirico a Tenerife e prima di esibirsi a Modena, Reggio Emilia, Piacenza, Barcellona e Mascate.

La carriera del soprano spagnolo Davinia Rodríguez continua a crescere e a consolidarsi nel circuito internazionale. Se l’anno scorso ha portato il suo talento in scenari come Barcellona, ​​Spoleto, Napoli, Vienna, Torino, Bilbao e Lisbona, oltre ad altri, questa estate è tornata al Festival dei Due Mondi di Spoleto per il debutto nel ruolo di Donna Elvira nel Don Giovanni, di Mozart, e all’iconico Sferisterio del Festival di Macerata per cantare ancora una volta il ruolo di Liù in Turandot, di Puccini, un personaggio che ha già interpretato nel 2014 all’ABAO-OLBE di Bilbao e ha in calendario nelle prossime stagioni in vari teatri europei. Il 1° settembre viaggerà a La Laguna (Tenerife) per partecipare ad un concerto con l’Orchestra Sinfonica di Tenerife diretta da Riccardo Frizza, una serata in cui condividerà il palco con i tenori delle Canarie Celso Albelo e Badel Albelo. Più tardi Davinia Rodríguez tornerà in Italia per tornare a interpretare il ruolo di Amelia Grimaldi in Simon Boccanegra nello storico Teatro San Carlo di Napoli; con quest’opera di Verdi ha debuttato lo scorso anno al Gran Teatre del Liceu di Barcellona con Plácido Domingo, e l’ha interpretata anche a Modena e Piacenza. Nel teatro napoletano offrirà tre spettacoli i giorni 8, 11 e 13 ottobre in una produzione del Teatro Regio di Torino con la direzione musicale di Stefano Ranzani e la direzione scenica di Sylvano Bussotti.
Gli impegni futuri della stagione 2017-18 la porteranno a debuttare il ruolo di Marguerite nel Faust, di Gounod, in un tour italiano che passerà per il Teatro Comunale di Modena, il Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia e il Teatro Municipale di Piacenza, oltre a debuttare al Palau de la Musica Catalana di Barcellona con il suo primo Requiem di Verdi e alla Royal Opera House Muscat in Oman, con la sua acclamata Nedda de Pagliacci, di Leoncavallo.
Comunicato Stampa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Alessandra Giorda GRDLASN69A44L219V

Realizzato da Escamotages