IL CONCERTO DEL DUO ELISA IOVELE DEL BIANCO E ROBERTO BRANDOLISIO A BUENOS AIRES

Mercoledì 8 marzo, alle ore 20.00, presso la Sala concerti dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, in M. T. de Alvear 111, a Buenos Aires in Argentina, si esibirà la soprano Elisa Iovéle Del Bianco che verrà accompagnata al pianoforte da Roberto Brandolisio. Questo concerto concluderà la tournèè di quattro concerti, tutti in Sud America, che dopo il successo delle tappe a Lima in Perù, San Salvador de Jujuy (Argentina) e Montevideo, ora raggiungerà anche Buenos Aires (Argentina).
Questa tournée è promossa dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica), in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Lima, Cordoba, Buenos Aires, la Segreteria di Cultura della Provincia di Jujuy Montevideo e la Fondazione Friuli; questo serie di concerti fa parte del progetto “Suono Italiano 2017 – Friuli in Musica”, volto alla valorizzazione delle eccellenze friulane e nato dalla cooperazione del CIDIM con la Fondazione Friuli.


Elisa Iovéle Del Bianco, nasce a Trieste nel 1987 e consegue la Laurea di Biennio in Canto Lirico con lode ed il ruolo di Violetta (Traviata, Verdi) presso il Conservatorio Tomadini di Udine nel 2015. Nell’agosto 2016 vince e debutta il medesimo ruolo verdiano, esibendosi presso l’Arena Montecroci di Messina con un cast di prim’ordine. Ha al suo attivo numerosi concerti in Italia e all’estero come il Teatro Superga di Torino, il Teatro Giovanni da Udine, il Teatro Lirico di Cagliari, all’Euromusic Festival di Vienne (Francia), il Parlamento Sloveno di Lubiana e al Teatro di Caporetto (Slovenia), all’evento Europeo Mittelfest, con l’orchestra a Verona nel 2015, esibendosi, oltre che nel repertorio operistico, anche in quello sacro, da camera e nell’operetta.

Roberto Brandolisio, diplomatosi in pianoforte con il massimo dei voti e la lode e in composizione, si dedica fin da subito all’attività di accompagnamento e collaborazione al pianoforte e, nel 2010, vince una borsa di studio per un corso di formazione per Maestri collaboratori presso il Teatro Lirico Sperimentale A. Belli di Spoleto. Da diversi anni collabora con il conservatorio Jacopo Tomadini di Udine in qualità di pianista accompagnatore nella classe di canto. In qualità di Maestro collaboratore ha partecipato all’allestimento di varie opere di repertorio tra cui “Il matrimonio segreto”, “L’Elisir d’amore”, “Il Barbiere di Siviglia”, “Don Pasquale”, “Rigoletto” e di opere contemporanee scritte dai Maestri Mario Pagotto e Renato Miani. In qualità di compositore ha ottenuto numerose esecuzioni sia in Italia sia all’estero presso la Wiener Saal all’Universität Mozarteum di Salisburgo. e presso l’Accademia di Belle Arti di Tirana riscuotendo sempre un ottimo successo di pubblico e di critica.

Il programma del concerto:
Francesco Paolo Tosti (1846 – 1916)
Malia
Non t’amo più
Sogno
Serenata

Stanislao Gastaldon (1861 – 1939)
Musica proibita

Fryderyk Chopin (1810 – 1849)
Notturno op. 9 n° 1 (per pianoforte solo)

Richard Strauss (1864 – 1949)
Allerseelen, op.10 n.8
Cäcilie, op. 27 n. 2
—–
Gaetano Donizetti (1797 – 1848)
Lucia di Lammermoor Regnava nel silenzio

Gioachino Rossini (1792 – 1868)
Il barbiere di Siviglia Una voce poco fa

Vincenzo Bellini (1801 – 1835)
I Puritani O rendetemi la speme

Sergej Rachmaninov (1873 – 1943)
Preludio op. 23 n° 5 (per pianoforte solo)

Giuseppe Verdi (1813 – 1901)
La Traviata E’ strano… Sempre libera

“Il CIDIM – dichiara Lucio Fumo, presidente CIDIM – è orgoglioso di poter aiutare questi due talentuosi artisti, che rappresentano delle eccellenze per il Friuli, ad esibirsi e a portare la loro musica in quattro località diverse del Sud America, grazie a una serie di concerti e appuntamenti organizzati sia in ambito nazionale che internazionale. Dobbiamo ringraziare per la cooperazione la Fondazione Friuli che è sempre molto attenta a sostenere ed aiutare questi talentuosi musicisti”.

Comunicato Stampa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
© 2017

Alessandra Giorda GRDLASN69A44L219V

Realizzato da Escamotages