Il violoncellista Mario Brunello il protagonista del concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai

È il grande violoncellista Mario Brunello il protagonista del concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in programma giovedì 5 aprile alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino con collegamento in diretta su Radio3. Vincitore del Premio Čajkovskij di Mosca nel 1986, Brunello è regolarmente invitato a suonare con orchestre come quella di Philadelphia, la London Philharmonic, la NHK Symphony di Tokyo e la Mahler Chamber Orchestra, lavorando con direttori come Riccardo Muti, Myung-whun Chung, Vladimir Jurowski e Valery Gergiev. Per il suo ritorno con l’Orchestra della Rai propone il Concerto in la minore op. 129 di Robert Schumann, composto a Düsseldorf nel 1850, nel giro di una sola settimana. Il brano, uno dei massimi capolavori della letteratura violoncellistica, non lascia minimamente trasparire le difficili condizioni mentali del compositore, che sarebbero precipitate nel giro di poco tempo.

Sul podio è impegnato il direttore d’orchestra spagnolo Gustavo Gimeno, direttore musicale dell’Orchestre Philharmonique du Luxembourg. Gimeno è richiesto dalle più importanti orchestre del mondo e nella stagione corrente è stato invitato a tornare a dirigere le orchestra di Boston, Cleveland e Dallas, la Royal Concertgebouworchestra di Amsterdam, l’Orchestre national de France e i Wiener Symphoniker.

In apertura di serata è proposta l’Ouverture D 644 Die Zauberharfe (L’arpa incantata) di Franz Schubert, che il compositore scrisse come introduzione per l’omonima opera teatrale, rappresentata per la prima volta a Vienna nel 1920. A seguire Ode alla natura, il preludio all’opera La leggenda dell’invisibile città di Kitež e della fanciulla Fevronija di Nikolaj Rimskij-Korsakov, che narra la storia della mitica città sommersa dalle acque del lago Svetlyj Jar e così salvata dalla dominazione tartara. Completa il programma la terza suite dal balletto L’oiseau de feu di Igor Stravinskij, realizzata nel 1945 e basata su dieci numeri complessivi dell’intera opera, che fu rappresentata per la prima volta a Parigi il 25 giugno del 1910.

Il concerto è replicato venerdì 6 aprile alle ore 20.00. Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani under 35), sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima dell’inizio sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro. Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it

Comunicato Stampa

(Visited 1 times, 1 visits today)

Alessandra Giorda - P.IVA 11290670014

Realizzato da Escamotages