Jonathan Webb e Akiko Suwanai interpretano Salonen e Adams

Secondo appuntamento con Rai NuovaMusica, la rassegna dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dedicata al repertorio contemporaneo. Venerdì 26 gennaio alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino e in diretta su Radio3 è protagonista Jonathan Webb. Già direttore musicale dell’Opera Ireland e direttore stabile della New Israeli Opera di Tel Aviv, Webb è considerato uno specialista del teatro musicale del Novecento, avendo diretto numerosi titoli operistici di compositori quali Britten, Honegger, Henze, Menotti e Bernstein. In programma il Concerto per violino e orchestra del finlandese Esa-Pekka Salonen, fra i più apprezzati artisti del panorama musicale internazionale: bacchetta di grande carisma, oltre che compositore, è anche un innovatore nel campo della comunicazione musicale; recentemente ha collaborato allo sviluppo di un’applicazione per iPad dall’eloquente titolo The Orchestra per far conoscere otto composizioni sinfoniche fra cui anche il suo Concerto per violino. Composto fra il 2008 e il 2009, il Concerto è suddiviso in quattro movimenti e indaga ogni forma possibile di espressione strumentale, spaziando dal virtuosismo più agile all’aggressività più brutale, alternando frasi meditative e statiche a momenti lirici e nostalgici. Solista è la giapponese Akiko Suwanai, nota per essere la più giovane violinista di sempre a vincere il Concorso Internazionale Čajkovskij, premio ottenuto nel 1990 a soli 18 anni. La sua attività di concertista l’ha portata a calcare i più importanti palcoscenici del mondo collaborando con direttori fra cui Lorin Maazel, Zubin Mehta, Seiji Ozawa e Wolfgang Sawallisch. Incide per Universal Music e suona lo Stradivari “Dolphin” del 1714, uno dei più famosi violini al mondo, datole in uso dalla Nippon Music Foudation.

Nella seconda parte della serata è proposta Harmonielehre (1985) di John Coolidge Adams (1947), uno dei lavori strumentali di maggiore interesse del compositore minimalista statunitense. Il brano, articolato in tre movimenti, prende spunto dal celebre testo di Arnold Schönberg Trattato di armonia (traduzione del titolo del brano) e mescola con grande disinvoltura le tecniche proprie della composizione minimalista con le armonie e le suggestioni del repertorio sinfonico di fine Ottocento.

I biglietti per il concerto sono proposti al prezzo unico di 5 euro per tutti e 3 euro per gli under 35. Informazioni: tel 011.8104653 –biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it.

Comunicato Stampa

(Visited 9 times, 1 visits today)

Alessandra Giorda - P.IVA 11290670014

Realizzato da Escamotages