José Miguel Pérez-Sierra, un’estate con Rossini

Dopo il suo ritorno al Teatro dell’Opera di Las Palmas al comando di Turandot di Puccini, il direttore spagnolo José Miguel Pérez-Sierra ha debuttato a fine giugno a Parigi con un concerto (Théâtre des Champs-Élysées con l’Orchestre National d’Ile-de-France, il Chœur Régional Vittoria d’Ile-de-France e diversi solisti vocali) incentrato sul lavoro di Gioachino Rossini, uno dei maggiori esponenti del belcanto romantico, compositore a cui il maestro spagnolo è particolarmente legato dagli inizi della sua carriera. Nelle prossime settimane Pérez-Sierra continuerà a concentrarsi su Rossini, autore di cui è già un riferimento a livello internazionale.

Nel mese di luglio tornerà anche quest’anno al Festival Rossini di Wildbad (Germania), questa volta per dirigere L’equivoco stravagante i giorni 13, 18, 22, 26 e 29 di luglio, mentre, nel mese di settembre, tornerà all’Opera Nazionale del Cile per prendere il comando di sei spettacoli del classico Il barbiere di Siviglia, il 20, 22, 25, 26, 27 e 28 settembre nel Teatro Municipale di Santiago.

Più tardi, nel mese di ottobre, si recherà a Bari per dirigere un altro capolavoro di Rossini, Tancredi, per poi nello stesso mese incontrare ancora una volta il pubblico del Teatro Real di Madrid, quando sarà al comando di un concerto insieme al leggendario soprano italiano Mariella Devia, una delle grandi stelle belcantiste delle ultime generazioni.

Comunicato Stampa

(Visited 1 times, 1 visits today)

Alessandra Giorda - P.IVA 11290670014

Realizzato da Escamotages