L’opera lirica è uno dei modi più affascinanti per studiare la lingua italiana

( Alessandra Giorda) Domani 7 Settembre 2018 al Finnish National Opera di Helsinki, la Première di Tosca di Giacomo Puccini, dove nel cast unico italiano è il tenore Andrea Carè, e per l’occasione è nata l’intervista con l’Ambasciatore d’Italia in Finlandia, Gabriele Altana.Nell’intervista a seguire l’Ambasciatore Altana svela la sua opera lirica preferita, commenta la scelta del “Finnish National Opera” di affidare a Carè l’importante ruolo di Mario Cavaradossi, in Tosca, unico italiano in un cast di stranieri. Esprime  soddisfazione per il lavoro svolto per il Savonlinna Opera Festival e molto altro. La musica è oggetto di grande interesse per i finlandesi ed anche per i nostri italiani che risiedono in questa nazione ricca di bellezze naturali .

Molto variegata è l’attività che l’Istituto di Cultura Italiano ad Helsinki offre per la promozione della lingua italiana. Collabora con istituzioni locali alla realizzazione di mostre, concerti, conferenze, seminari, proiezioni e molti altri eventi culturali.

 

 

Il 7 Settembre prossimo sarà in scena al Finnish National Opera di Helsinki, Tosca. Nel cast unico italiano il tenore di fama internazionale Andrea Carè nel ruolo di Mario Cavaradossi, che rappresenterà la lirica italiana in Finlandia. Un commento?
Sono felice di constatare che l´Opera di Helsinki non rinuncia alla qualità.

Il sopranoAušrinė Stundytė ed il tenore Andrea Caré

Qual è la sua opera lirica preferita e perchè?
Il Barbiere di Siviglia, perché mi mette allegria.

 

Sarà presente alla Première di Tosca?
Purtroppo non sarò in grado, starò rientrando da una trasferta in Carelia concordata da tempo con il Ministero degli Esteri finlandese.

D’importanza internazionale è il Savonlinna Opera Festival dove spesso l’Italia la fa da padrona. Nella programmazione 2019 I Masnadieri di Verdi con un cast italiano con Orchestra e Coro del Teatro alla Scala di Milano, cosi come il Galà Concert….Un commento?
E´ il coronamento di un lungo lavoro, in cui gli organizzatori del festival e la Scala hanno saputo trovare un punto d’incontro, animati dal comune amore per la musica. E’ un omaggio dell´Italia alla Finlandia, nel centesimo anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche fra i due Paesi.

La lirica è un mezzo per diffondere la lingua italiana nel mondo. E’ d’accordo?
Naturalmente! Ci sono mille validi motivi per iniziare a (e continuare a) studiare l´italiano e la lirica è uno dei più affascinanti.

Durante il Suo incarico in Finlandia, quali progetti culturali  ha  attuato?
Abbiamo portato in Finlandia grandi opere di arte figurativa, testimonianze storiche, designers e opere di design. Col prossimo anno anche la grande musica: non è mai abbastanza, ma non è neppure poco.

Cosa amano i finlandesi del Made in Italy?
Amano il fatto che sia diverso dal made in Finland, ma accomunato a questo dalla preferenza per le linee essenziali, per l´uso di materiali naturali, per la genuinità di ciò che è fatto con cura e riflette un pensiero, un´emozione, ed un modo unico di guardare alla vita.

Sono molti gli aspetti del made in Italy che il mondo ci invidia, anche i Santi. Infatti sarà in tour in Europa e nei paesi scandinavi, forse anche in Finlandia, il musical pluripremiato in Argentina che narra la vita di San Francesco di Assisi ed in parallelo una storia dei giorni nostri: Franciscus, una razon para vivir. Un vero kolossal con un fine molto importante quello di diffondere pace e amore tra i popoli.  Pensa possa essere gradito anche ai finlandesi? 
I finlandesi sono veramente onnivori in materia di musica e credo che lo troverebbero senza dubbio molto interessante.

Quanti sono gli italiani in Finlandia?
Poco meno di cinquemila, stando ai nostri registri.

La vita di un Ambasciatore è ricca di doveri ma anche di privilegi, qual è quello che pone al primo posto?
Il privilegio maggiore è quello di potersi rendere utile ogni giorno.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Alessandra Giorda - P.IVA 11290670014

Realizzato da Escamotages