María José Montiel, da Maiorca alla Sicilia

Dopo il trionfo con Carmen al Gran Teatro de Córdoba, la mezzosoprano madrilena María José Montiel canterà due dei suoi ruoli preferiti: María Moliner nell’omonima opera presso il Teatro Principal di Palma di Maiorca e Charlotte del Werther al Teatro Massimo di Palermo.

La diva spagnola, uno dei più importanti esponenti della lirica spagnola di oggi, riprenderà nella capitale maiorchina il ruolo di María Moliner, un ruolo scritto appositamente per lei e la cui premiere si è svolta al Teatro de la Zarzuela ad aprile dello scorso anno. Si tratta della protagonista dell’opera María Moliner, del compositore maiorchino Antoni Parera, un progetto del regista teatrale e riconosciuto scenografo Paco Azorín, che ha avuto María José Montiel come protagonista della prima assoluta e ora torna nel ruolo al Teatro Principal.

Per la cantante di Madrid, si tratta di un “personaggio molto interessante, il cui lavoro deve essere divulgato di più. Era una donna forte che ha combattuto una fase molto complessa nella storia della Spagna e che, nonostante la situazione di repressione politica, ha raggiunto uno dei suoi principali obiettivi: pubblicare un dizionario”. Secondo Montiel, questa proposta di opera contemporanea ha permesso che la vita ed il lavoro “di questa donna tanto speciale tornino attuali; spero che sempre più teatri spagnoli ed internazionali si interessino a programmarla”. L’appuntamento è i giorni 5, 7 e 9 maggio, contando sullo stesso spettacolare e applaudito montaggio di Paco Azorín, adattato al palco del Teatro Principal di Palma.

Più tardi María José Montiel si sposterà in Sicilia per interpretare Charlotte, di Werther, uno dei capolavori del compositore francese Jules Massenet. La cantante confessa di avere un debole per questo personaggio, poichè, a causa delle circostanze che Goethe ha creato nel romanzo che ha ispirato l’opera, “vive una vita molto triste e travagliata, con dolore e malinconia. Deve reprimere la sua passione. In ogni caso, quando canto Charlotte, la sento con una grande emozione e coinvolgimento. Il testo e la meravigliosa musica di Massenet sono perfettamente amalgamati, una cosa che mi aiuta molto a entrare nei sentimenti del personaggio”. Ci saranno due funzioni, i giorni 27 e 31 di maggio.

Comunicato Stampa

(Visited 33 times, 1 visits today)
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Alessandra Giorda - P.IVA 11290670014

Realizzato da Escamotages