Nu.Mu.Zu. di Kancheli in prima italiana diretta da Andrej Boreyko

In lingua sumera significa “io non so” il titolo del brano del compositore georgiano Giya Kancheli “Nu.Mu.Zu”, che l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai propone in prima esecuzione italiana giovedì 4 maggio alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, con collegamento diretto su Radio3. A dirigerlo è chiamato il russo Andrej Boreyko, che due anni fa lo tenne a battesimo a Bruxelles, con l’Orchestra Nazionale del Belgio di cui è Direttore musicale.


Ospite frequente di orchestre come i Berliner Philharmoniker, la Staatskapelle di Dresda, il Gewandhaus di Lipsia e la New York Philharmonic, Boreyko propone anche il Concerto in la minore op. 102 per violino, violoncello e orchestra di Johannes Brahms, scritto nel 1887 e interpretato da due giovani solisti già brillantemente affermati a livello internazionale: il violinista francese Marc Bouchkov e il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández.
La serata si conclude con la Sinfonia n. 15 in la maggiore op. 141 di Dmitrij Šostakovič, compositore molto amato da Boreyko, che da qualche hanno ha intrapreso il progetto di inciderne tutte le sinfonie. L’ultima di queste, la quindicesima, fu eseguita per la prima volta l’8 gennaio 1972 nella sala grande del Conservatorio di Mosca, ed è nota per una serie di citazioni che vanno da Rossini a Wagner, e che le conferiscono un riflesso ironico e colto.
Il concerto è replicato venerdì 5 maggio alle 20.00. Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani con meno di trent’anni) sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima dei due concerti sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro.
Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it.

Comunicato Stampa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Alessandra Giorda GRDLASN69A44L219V

Realizzato da Escamotages