Riccardo Frizza torna alla Fenice di Venezia per dirigere Lucia di Lammermoor

Il maestro italiano, uno dei più grandi direttori del panorama internazionale,
torna a Venezia dopo aver condotto Norma alla Lyric Opera di Chicago e Rigoletto al Liceu di Barcellona.

Il premiato maestro è uno dei più grandi direttori del repertorio operistico italiano (la stampa lo ha segnalato come “il nuovo direttore di Verdi della sua generazione”) e del bel canto romantico. Ha recentemente diretto Norma, di Bellini, nel corso del mese di febbraio alla Lyric Opera di Chicago, proprio prima di mettersi alla direzione del Rigoletto, di Giuseppe Verdi, sul palco del Gran Teatre del Liceu di Barcellona a marzo e aprile. Dopo un concerto sinfonico al Teatro Grande di Brescia con l’Orchestra Filarmonica della Fenice, il prossimo impegno lo porterà a Venezia, dove il direttore italiano ritornerà al Gran Teatro la Fenice per dirigere nove rappresentazioni (i giorni 21, 22, 23, 26, 27, 28, 29, 30 aprile e 2 maggio) di Lucia di Lammermoor, di Donizetti.

Invitato abituale di teatri come il Metropolitan di New York, La Scala di Milano, La Fenice di Venezia, l’Opera Nazionale di Parigi, la Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera e il Rossini Opera Festival, il Maestro Frizza ha anche sviluppato una vasta carriera sinfonica di fronte alla maggior parte delle orchestre più importanti in Europa e in America.

Dopo queste funzioni di Lucia di Lammermoor a Venezia, Frizza viaggerà a Budapest per dirigere I Puritani ed in seguito sarà presente al Macerata Opera Festival per dirigere Aida, di Verdi.

Comunicato Stampa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
© 2017

Alessandra Giorda GRDLASN69A44L219V

Realizzato da Escamotages