SALSI DEBUTTA NELL’ANDREA CHÉNIER A MONACO, ACCANTO A KAUFMANN E HARTEROS

Dal 12 marzo al 2 aprile alla Bayerische Staatsoper con la direzione di Omer Meir Wellber

La prima sarà trasmessa in diretta radio su BR-Klassik

Nuovo debutto per il baritono Luca Salsi, impegnato per la prima volta nel ruolo del “villain” Carlo Gérard nell’Andrea Chénier di Umberto Giordano, in scena alla Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera dal 12 marzo al 2 aprile 2017.
Dopo il successo nella Lucia di Lammermoor (Lord Enrico Ashton) nel 2015 e nel 2016 e ne La traviata (Giorgio Germont) a giugno, Luca Salsi torna a calcare il palco del prestigioso teatro bavarese – dove vestirà anche i panni di Renato in Un ballo in maschera a giugno – nella parte di Gérard, personaggio complesso e sfaccettato, il servitore rivoluzionario innamorato della protagonista Maddalena.
Il nuovo allestimento del capolavoro verista in quattro quadri di Giordano – firmato da Philipp Stölzl – è affidato a un cast d’eccezione: accanto al baritono parmense sono impegnati artisti come Jonas Kaufmann nel ruolo del titolo e Anja Harteros in quello di Maddalena di Coigny. Dirige l’Orchestra e il Coro della Bayerische Staatsoper il giovane maestro israeliano Omer Meir Wellber.
“Sono molto felice di poter debuttare in questo ruolo meraviglioso – dice Luca Salsi – Gérard rappresenta per me il traguardo di un percorso artistico nel quale ho cercato di esplorare le opere e i ruoli più diversi, spaziando da Mozart al belcanto di Rossini, Bellini e Donizetti, per poi approdare al mio repertorio attuale, incentrato soprattutto su Verdi. Dal punto di vista vocale e interpretativo – prosegue Salsi – quello di Gérard è uno dei ruoli più belli mai scritti per la corda di baritono: con frasi ampie che ricordano Puccini, uno scavo attento della parola che ricorda Verdi, un fraseggio intenso, sempre sorretto da un’orchestrazione che permette di esprimere tutte le sfumature del personaggio.”
Il cast è completato da J’Nai Bridges nel ruolo di Bersi, Doris Soffel in quello della contessa di Coigny, Andrea Borghini in quello di Roucher, Elena Zilio nelle vesti di Madelon, Nathaniel Webster in quelle di Pietro Fléville, Christian Rieger come Fouquier Tinville, Tim Kuypers come Mathieu e Kevin Conners come l’Incredibile.
Dopo Monaco, Luca Salsi sarà Rigoletto alla De nationale Opera di Amsterdam (dal 9 maggio al 5 giugno), in una nuova produzione firmata Damiano Michieletto, Renato in Un ballo in maschera ancora a Monaco (dall’11 al 17 giugno), e Amonasro in Aida al Festival di Salisburgo (dal 6 al 25 agosto), con la direzione di Riccardo Muti e Anna Netrebko nel ruolo del titolo.

Comunicato Stampa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Alessandra Giorda GRDLASN69A44L219V

Realizzato da Escamotages