Sono grato a Mozart e a lui devo parte della mia carriera

( Alessandra Giorda) Dopo il trionfo di pubblico e critica all’Opera di Los Angeles nel mese di gennaio, Joel Prieto ripresenta il “suo” Belmonte, de Il ratto del serraglio di Mozart, alla Semperoper di Dresda. Questa sera la Prèmiere. Il tenore nato in Spagna e cresciuto a Portorico, vincitore del premio Operalia nel 2008 sponsorizzato da Placido Domingo, sta svolgendo una carriera densa di soddisfazioni. Ritenuto uno degli artisti più ricercati, dotato di raffinatezza ed eleganza non solo nella persona ma anche nella voce e nell’interpretazione, ha cantato nei Teatri più prestigiosi del mondo incantando il pubblico e conquistando i migliori critici. Nell’intervista a seguire ci racconta il suo grande amore per Mozart con qualche anticipazione sull’imminente appuntamento di questa sera e quello a breve a Varsavia con una produzione strepitosa che lo condurrà in Russia ed in Cina. Inoltre Joel ci svela gli obiettivi nel lavoro e le passioni nel privato .

Hai trionfato nel ruolo di Belmonte a Los Angeles, tra due giorni medesimo ruolo ma diversa location. Cosa  ti aspetti dal pubblico tedesco?

Spero apprezzino il lavoro svolto in queste cinque ultime settimane nella preparazione di questa nuova produzione. Ho svolto un lavoro un po’ più fisico di quanto ho fatto a Los Angeles e il ruolo di Belmonte e un poco più estroverso

Quali emozioni hai provato a Los Angeles quando ti sei reso conto del tuo trionfo?

Mi piace molto quello che faccio e non mi focalizzo sulla vittoria, ma assaporo ogni momento. Ci si sente sempre bene quando si svolge il proprio lavoro nel migliore dei modi e la gente lo percepisce con apprezzamenti e applausi. Penso che sia il più grande dono un artista può ricevere.

Belmonte è un ruolo che ti calza a pennello anche per la tua vocalità . Cosa ne pensi e cosa ti piace di questo personaggio?

Belmonte è come se comprendesse tutti gli altri ruoli mozartiani che ho fatto come Don Ottavio, Tamino, Ferrando e Il Contino Belfiore. Necessita avere una buona padronanza della linea di canto, dizione, coloratura ed è fondamentale anche il coinvolgimento emotivo. Richiede una maturità vocale e interpretativa di buon livello  e penso che ormai sia il giunto il  giusto momento nella mia carriera.

Sarai il Principe Tamino al Gran Teatro di Varsavia. Qualche anticipazione ? Come presenterai il tuo Tamino al popolo polacco?

E’ l’incredibile produzione di Barrie Kosky con la quale ho già lavorato a Madrid ed a Varsavia lo scorso anno. Si tratta di una messa in scena spettacolare che non manca di stupire. E’ tra le mie produzioni preferite con la quale quest’anno andrò in Russia ed in Cina.

Mozart sembra aver composto per te. Cosa apprezzi di questo genio indiscusso?

La musica di Mozart è sinonimo di  sonora purezza. Sono sempre stato attratto da questa musica che sembra semplice, ma quanto è difficile interpretarla! Fin da piccolo sono stato colpito  da Mozart e gli sono grato, poichè gli devo gran parte della mia carriera.

Quali sono i ruoli che vorresti debuttare?

Vorrei debuttare Alfredo ne La Traviata, Lenski a Eugene Onegin, Edgardo in Lucia di Lammermoor ed i ruoli del repertorio francese come Romeo in Romeo e Giulietta e Faust Faust Gounoud.

Si dice che doti i tuoi personaggi di classe, virilità e bellezza. Come commenti?

Cerco sempre di interpretarli naturalmente e sono costantemente alla ricerca della purezza del suono e dell’onestà emotiva.

 Sei un artista molto ricercato a livello internazionale, quali obiettivi ti sei posto per la tua carriera?

Il mio obiettivo è di continuare a godere di ciò che faccio ed avere progetti che mi appassionino. Inoltre viaggiare per il  mondo e lavorare con persone che amano il proprio lavoro. Vorrei esplorare altri generi come il cinema, il teatro, il teatro musicale e la musica popolare

Chi è Joel Prieto, nel privato?

Sono una persona che apprezza l’onestà, mi piace l’umorismo e la risata. Adoro viaggiare e trascorrere del tempo condividendolo  con le persone importanti nella mia vita. Sono spesso alla ricerca di cose nuove da imparare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
© 2017

Alessandra Giorda GRDLASN69A44L219V

Realizzato da Escamotages